GUARITORE FERITO. LA VULNERABILITA' DEL TERAPEUTA (IL) di MOSELLI P. (CUR.)
GUARITORE FERITO. LA VULNERABILITA' DEL TERAPEUTA (IL) - MOSELLI P. (CUR.)

GUARITORE FERITO. LA VULNERABILITA' DEL TERAPEUTA (IL)

MOSELLI P. (CUR.)

FRANCO ANGELI

26,50
  • Macrosettore: PSICOLOGIA-CLINICA-E-PSICOTERAPIA
  • Settore: BIOENERGETICA
  • Collana: PSICOTERAPIE   nà 109
  • Data di pubblicazione: 01/12/2015
  • Prezzo di listino: 26,50
  • Disponibilità: Disponibile in libreria
  • Reperibilità:
  • ISBN: 9788846489371

Abstract / quarta di copertina

Considerato all'inizio solo come un elemento di disturbo del processo terapeutico, il controtransfert ha assunto via via un ruolo sempre più importante fino a diventare uno strumento fondamentale per la terapia. Nell'analisi bioenergetica è sempre prevalsa quest'ultima impostazione ed il controtransfert non è mai stato considerato un temuto nemico, ma un indispensabile strumento diagnostico e terapeutico. In questo volume si analizzano nell'ottica della psicoterapia corporea i problemi relativi al rapporto terapeuta-cliente e viene valutata la possibilità del professionista di agire proficuamente nel setting e contemporaneamente permettersi di essere una persona "reale", presente in terapia in modo totale, quindi consapevole dei suoi sentimenti, positivi e/o negativi, verso i clienti. Allo scopo di comprendere se la crescita personale del paziente sia effetto delle tecniche adottate o sia da ricercare nella qualità della relazione.

ISBN: 9788846489371 - Considerato all'inizio solo come un elemento di disturbo del processo terapeutico, il controtransfert ha assunto via via un ruolo sempre più importante fino a diventare uno strumento fondamentale per la terapia. Nell'analisi bioenergetica è sempre prevalsa quest'ultima impostazione ed il controtransfert non è mai stato considerato un temuto nemico, ma un indispensabile strumento diagnostico e terapeutico. In questo volume si analizzano nell'ottica della psicoterapia corporea i problemi relativi al rapporto terapeuta-cliente e viene valutata la possibilità del professionista di agire proficuamente nel setting e contemporaneamente permettersi di essere una persona "reale", presente in terapia in modo totale, quindi consapevole dei suoi sentimenti, positivi e/o negativi, verso i clienti. Nel testo si cerca inoltre di comprendere se la crescita personale del paziente sia effetto delle tecniche adottate o sia da ricercare nella qualità della relazione. Patrizia Moselli, psicologa, psicoterapeuta, è analista bioenergetica e international trainer dell'IIBA (International Institute for Bioenergetic Analysis). È presidente della Siab (Società Italiana di Analisi Bioenergetica) e della Fiap (Federazione Italiana Associazioni di Psicoterapia). Formata anche nell'approccio centrato sulla persona, ha collaborato con Carl Rogers nella facilitazione di gruppi di incontro interculturali in Italia, Irlanda e Ungheria. Numerosi suoi saggi sono pubblicati in riviste italiane e internazionali.