STORIA DEL PENSIERO BIOLOGICO. DIVERSITA', EVOLUZIONE, EREDITA' di MAYR ERNST; CORSI P. (CUR.)
STORIA DEL PENSIERO BIOLOGICO. DIVERSITA', EVOLUZIONE, EREDITA' - MAYR ERNST; CORSI P. (CUR.)

STORIA DEL PENSIERO BIOLOGICO. DIVERSITA', EVOLUZIONE, EREDITA'

MAYR ERNST; CORSI P. (CUR.)

BOLLATI BORINGHIERI

26,00
  • Macrosettore: SAGGISTICA
  • Settore: SCIENZE-BIOLOGICHE
  • Collana: I GRANDI PENSATORI   nà 22
  • Data di pubblicazione: 03/11/2011
  • Prezzo di listino: 26,00
  • Disponibilità: Non presente in libreria
  • Reperibilità: Reperibile in pochi giorni
  • ISBN: 9788833922706

Abstract / quarta di copertina

"La storia del pensiero biologico" di Ernst Mayr è uno di quei libri che da trent'anni gli studiosi di biologia, di storia e di filosofia della scienza tengono nello scaffale più comodo, a portata di mano. Scritto nel momento in cui la cosiddetta "sintesi moderna" dell'evoluzionismo si era definitivamente affermata in campo scientifico, questo lavoro è stato il primo a raccontare la storia della biologia a partire da questa prospettiva. Fu proprio grazie allo zoologo Mayr, con un lavoro pubblicato nel 1942, che la selezione naturale darwiniana potè finalmente liberarsi dai residui essenzialisti e finalisti, e diventare la teoria scientificamente solida e universalmente accettata che oggi conosciamo. La rilettura dei lavori di Darwin operata da Mayr e da altri studiosi in chiave moderna e sperimentale si rivelò la chiave vincente, che permise di venire a capo del "problema dei problemi", ovvero la nascita e la moltiplicazione delle specie viventi e il loro adattamento all'ambiente. Questo percorso non è stato privo di ricadute culturali di ampio respiro, ben oltre i confini della biologia. Mayr più di ogni altro ha messo in luce il valore rivoluzionario della sintesi darwiniana moderna per la cultura novecentesca.