DIVANO. IL DISPOSITIVO DELLA PSICOANALISI di LEONI F. (CUR.); PANATTONI R. (CUR.)
DIVANO. IL DISPOSITIVO DELLA PSICOANALISI - LEONI F. (CUR.); PANATTONI R. (CUR.)

DIVANO. IL DISPOSITIVO DELLA PSICOANALISI

LEONI F. (CUR.); PANATTONI R. (CUR.)

ORTHOTES

20,00
  • Macrosettore: PSICOANALISI-E-PSICOTER.ANALITICHE
  • Settore: PSICOANALISI-E-PSICOTERAPIA-ANALITICA
  • Collana: LE PAROLE DELLA PSICOANALISI   nà 0
  • Data di pubblicazione: 08/10/2021
  • Prezzo di listino: 20,00
  • Disponibilità: Disponibile in libreria
  • Reperibilità:
  • ISBN: 9788893143158

Abstract / quarta di copertina

Più che di una disposizione dei corpi nello spazio, il divano è l'espressione dell'ingresso in un altro rapporto, un rapporto clinico in quanto rapporto inclinato - con la lingua. (Judith Kasper) - La posizione supina espone il corpo, evoca almeno in apparenza una sorta di acquiescenza. Distesi, diveniamo la nostra stessa terra, la nostra stessa ombra. Ci facciamo noi stessi letto immoto dell'atemporalità, letto che contiene il fiume dello scorrimento. (Luciano De Fiore) - Sul divano ci si sdraia per risvegliarsi. L'esperienza psicoanalitica è un'esperienza di risveglio. Solo che qui dobbiamo intenderci. Chi si risveglia non è il soggetto, che appunto è meglio continui a dormire, nello stordimento che gli è proprio. Chi si risveglia è quello che Lacan chiamava il parlessere. (Matteo Bonazzi)