ESSERE ALTROVE. SAGGI SULL'EBRAISMO di JONA EMILIO
ESSERE ALTROVE. SAGGI SULL'EBRAISMO - JONA EMILIO

ESSERE ALTROVE. SAGGI SULL'EBRAISMO

JONA EMILIO

NERI POZZA

22,00
  • Macrosettore: SAGGISTICA
  • Settore: STORIA
  • Collana: I COLIBRI'   nà 0
  • Data di pubblicazione: 25/11/2022
  • Prezzo di listino: 22,00
  • Disponibilità: Disponibile in libreria
  • Reperibilità:
  • ISBN: 9788854523944

Abstract / quarta di copertina

«La sinagoga era in un vecchio edificio, incorporato tra le cinque case della nostra numerosa famiglia nel prezioso borgo antico del Piazzo, che costituivano di fatto il nostro piccolo ghetto». Questo libro contiene trent'anni di riflessioni sull'ebraismo da parte di Emilio Jona, avvocato, poeta, narratore, commediografo e saggista, per sua stessa definizione «ebreo laico, religiosamente agnostico», ma consapevole del margine di mistero che circonda il giudaismo e le sue multiformi realtà. Alla promulgazione delle leggi razziali, nel 1938, Jona aveva undici anni, diciassette quando conobbe i primi sopravvissuti dei campi di sterminio e le loro storie tremende, che Primo Levi avrebbe poi portato alla luce nella sua opera. In queste dense pagine esplora le proprie radici e con esse l'identità ebraica: si addentra nelle ragioni dell'odio che ha circondato e circonda l'ebraismo; esamina il suo fondarsi sulle reti della memoria; il suo rapporto tra memoria e storia; il dubbio metodico che lo accompagna; il suo privilegiare la domanda rispetto alla risposta; l'essere un pensiero del due anziché dell'uno; il rapporto che esso realizza con il testo di ispirazione sacra e le stratificazioni delle sue interpretazioni; il suo coniugare ortodossia e libero arbitrio; il tema della sua sopravvivenza nonostante la dispersione e le costanti persecuzioni del suo popolo, sino agli assassinii di massa che dovevano sanzionarne l'estinzione; il suo rapporto conflittuale col mondo arabo che la creazione dello Stato d'Israele ha determinato o esasperato. E da questa multiforme ricerca, che passa anche dall'analisi dei molti saggi, romanzi, film attraversati dal filo rosso dell'identità ebraica, emergono pagine che rendono conto delle sue tante anime, senza offrire soluzioni ma interrogazioni, riflessioni, curiosità eclettiche, «come fossero foglietti trovati e afferrati per aria».