DISOCCUPAZIONE CREATIVA. UN NUOVO EQUILIBRIO TRA LE ATTIVITA' SVINCOLATE DALLE L di ILLICH IVAN
DISOCCUPAZIONE CREATIVA. UN NUOVO EQUILIBRIO TRA LE ATTIVITA' SVINCOLATE DALLE L - ILLICH IVAN

DISOCCUPAZIONE CREATIVA. UN NUOVO EQUILIBRIO TRA LE ATTIVITA' SVINCOLATE DALLE L

ILLICH IVAN

RED EDIZIONI

8,50
  • Macrosettore: SCIENZE-UMANE-COMUNICAZIONE
  • Settore: SOCIOLOGIA-LAVORO
  • Collana: ECONOMICI DI QUALITA'   nà 204
  • Data di pubblicazione: 19/08/2013
  • Prezzo di listino: 8,50
  • Disponibilità: Disponibile in libreria
  • Reperibilità:
  • ISBN: 9788857304991

Abstract / quarta di copertina

Questo saggio analizza le nuove forme di povertà che derivano dalla diffusione su scala planetaria di un modello di sviluppo ad alta intensità di merci e capitali. La critica radicale di Illich è rivolta ai poteri simbolici di cui si servono i "padroni delle professioni" per creare bisogni che solo loro sono in grado di soddisfare. La strategia suggerita per ridurre la dipendenza dal mercato consiste in un diverso agire politico, sottratto ad ogni tutela professionale, che abbia come obiettivo un nuovo equilibrio tra le attività non mercantili, utili a sé e agli altri (la "disoccupazione creativa" appunto) e il diritto all'impiego.