LOGICA E FATTI NELLE TEORIE FREUDIANE. UN ESAME STORICO di BELLELLI ANDREA
LOGICA E FATTI NELLE TEORIE FREUDIANE. UN ESAME STORICO - BELLELLI ANDREA

LOGICA E FATTI NELLE TEORIE FREUDIANE. UN ESAME STORICO

BELLELLI ANDREA

ANTIGONE

23,00
  • Macrosettore: SCIENZE-UMANE-COMUNICAZIONE
  • Settore: EPISTEMOLOGIA
  • Collana: MENTE E COSCIENZA   nà 0
  • Data di pubblicazione: 11/04/2007
  • Prezzo di listino: 23,00
  • Disponibilità: Disponibile in libreria
  • Reperibilità:
  • ISBN: 9788895283111

Abstract / quarta di copertina

L'opera freudiana è difficile da valutare, perché affronta argomenti assai disparati, dallo studio e dalla terapia di singoli casi clinici alle ipotesi sulle cause delle malattie mentali, allo sviluppo psichico del bambino, alle teorie antropologiche, al commento di opere d'arte. Il volume presenta una rassegna storica dello sviluppo della psicoanalisi e delle critiche che le sono state mosse. Le teorie freudiane vengono analizzate attraverso più chiavi di lettura: distinguendo le interpretazioni cllniche da quelle scientifiche e, su un piano diverso, gli approcci empirico-deduttivi da quelli ermeneutici. Con un atteggiamento improntato a libertà di pensiero, curiosità intellettuale e grande rispetto verso la materia trattata, l'autore prende in considerazione la possibilità che la psicoanalisi non sia affatto una "scienza", ma piuttosto una disciplina affine all'ermeneutica.

ISBN: 9788895283111 - L'opera freudiana è difficile da valutare, perché affronta argomenti assai disparati, dallo studio e dalla terapia di singoli casi clinici alle ipotesi sulle cause delle malattie mentali, allo sviluppo psichico del bambino, alle teorie antropologiche, al commento di opere d'arte. Il volume presenta una rassegna storica dello sviluppo della psicoanalisi e delle critiche che le sono state mosse. Le teorie freudiane vengono analizzate attraverso più chiavi di lettura: distinguendo le interpretazioni cllniche da quelle scientifiche e, su un piano diverso, gli approcci empirico-deduttivi da quelli ermeneutici. Con un atteggiamento improntato a libertà di pensiero, curiosità intellettuale e grande rispetto verso la materia trattata, l'autore prende in considerazione la possibilità che la psicoanalisi non sia affatto una "scienza", ma piuttosto una disciplina affine all'ermeneutica.