AFFRONTARE LA DIPENDENZA. STRATEGIE COGNITIVO-COMPORTAMENTALI PER FRONTEGGIARE I di LOVATO MICHELE; MADDALON DAVID
AFFRONTARE LA DIPENDENZA. STRATEGIE COGNITIVO-COMPORTAMENTALI PER FRONTEGGIARE I - LOVATO MICHELE; MADDALON DAVID

AFFRONTARE LA DIPENDENZA. STRATEGIE COGNITIVO-COMPORTAMENTALI PER FRONTEGGIARE I

LOVATO MICHELE; MADDALON DAVID

GIOVANNI FIORITI EDITORE

23,75 25,00 -5%
  • Macrosettore: LAVORO SOCIALE-DIPENDENZE
  • Settore: DIPENDENZE-ADDICTION
  • Collana: COGNITIVISMO CLINICO   nà 0
  • Data di pubblicazione: 04/09/2020
  • Prezzo di listino: 25,00
  • Disponibilità: Disponibile in libreria
  • ISBN: 9788836250035

Abstract / quarta di copertina

Quali sono i principali meccanismi su cui può costruirsi una dipendenza? Come è possibile smettere di consumare droghe o alcol? Questo libro propone spiegazioni, tecniche e attività utili per affrontare il disturbo da uso di sostanze. La ricerca scientifica suggerisce infatti che, forse più della buona volontà, sono importanti le strategie impiegate per far fronte alla tentazione di assumere ancora una volta la sostanza, per gestire i problemi e rispondere ai bisogni di chi ha deciso di intraprendere un percorso di cura e di cambiamento. I vari capitoli che compongono il manuale illustrano e approfondiscono i temi centrali nel trattamento cognitivo-comportamentale del disturbo da uso di sostanze. Ciascun capitolo include una parte introduttiva in cui vengono illustrati i principi scientifici e clinici su cui si fondano le proposte di intervento, che vengono presentate a seguire nella seconda parte, e si completa con esercizi pratici da svolgere settimana per settimana. La dipendenza è certamente un fenomeno complesso anche perché il consumo protratto di droghe o alcol comporta inevitabili conseguenze sul piano neurobiologico, psicologico e sociale. Ciò non significa però che questo problema non possa essere affrontato con successo. L'evidenza è nei fatti: molte persone riescono a smettere, contraddicendo l'idea che la dipendenza è una malattia cronica per la quale c'è poco da fare.