RIFORMISTA CHE NON C'E'. LE POLITICHE SANITARIE TRA INVARIANZA E CAMBIAMENTO (IL - CAVICCHI IVAN

RIFORMISTA CHE NON C'E'. LE POLITICHE SANITARIE TRA INVARIANZA E CAMBIAMENTO (IL

CAVICCHI IVAN

DEDALO

16,00
  • Macrosettore: SCIENZE UMANE-COMUNICAZIONE
  • Settore: SOCIOLOGIA SALUTE
  • Collana: NUOVA BIBLIOTECA DEDALO   nà 23
  • Data di pubblicazione: 18/09/2013
  • Prezzo di listino: 16,00
  • Disponibilità: 5-7 giorni
  • ISBN: 9788822063236

Abstract / quarta di copertina

Dopo le sorprendenti elezioni del febbraio 2012, questo libro propone alla nuova e alla vecchia classe politica, e a tutto il mondo sanitario, un progetto per rifondare la sanità. L'autore affronta le quattro principali questioni irrisolte della sanità italiana: l'interpretazione moderna dell'articolo 32 della Costituzione, la norma madre da cui tutto viene, e la "questione salute"; il ripensamento della medicina quale conoscenza, perché essa si adegui a una società che cambia e a un'economia ostile; il ripensamento delle professioni e del lavoro, in particolare delle professioni sanitarie (medici e infermieri); il ripensamento della sanità come sistema di governo e di organizzazione dei servizi. Da sempre il vero problema della sanità non è la mancanza di idee o di proposte, ma la politica, che da troppi anni si dimostra disinteressata al cambiamento. Questo libro si basa su fatti reali, anche se il soggetto è simbolico. Il "riformista che non c'è" è un limite culturale della nostra società, che, per il bene comune, dovrà essere superato e convertito a una nuova progettualità.