SCRIVERE LA RELAZIONE PSICODIAGNOSTICA. DAL TEST ALLA STESURA DEL REPORT IN PSIC - ABBATE LUIGI; ANDRAOS MARIA PAOLA

SCRIVERE LA RELAZIONE PSICODIAGNOSTICA. DAL TEST ALLA STESURA DEL REPORT IN PSIC

ABBATE LUIGI; ANDRAOS MARIA PAOLA

CORTINA RAFFAELLO

28,00
  • Macrosettore: PSICODIAGNOSTICA
  • Settore: PSICODIAGNOSTICA - TEORIA E TECNICA
  • Collana: PSICODIAGNOSTICA   nà 0
  • Data di pubblicazione: 16/05/2019
  • Prezzo di listino: 28,00
  • Disponibilità: Disponibile in libreria
  • ISBN: 9788832850956

Abstract / quarta di copertina

Il volume illustra le linee guida per la stesura di un report psicodiagnostico, passo finale del processo di valutazione effettuato attraverso l'utilizzo di test psicologici. È descritta la logica con cui sono scelti gli strumenti di valutazione e si mostra come i risultati, a volte contrastanti, si possono integrare per formulare un profilo coerente del soggetto, descritto attraverso le diverse aree di funzionamento. Obiettivo principale degli autori è fornire indicazioni per proporre nel report conclusioni che sostengano i clienti e gli invianti nel risolvere problemi e nel prendere decisioni in ambito sia clinico sia forense. Il modello di funzionamento proposto, che consente la descrizione del soggetto facendo riferimento non a una teoria di personalità specifica ma per aree di funzionamento accettate dalla letteratura specialistica internazionale, lo rende fruibile da clinici di impostazione teorica differente che, tuttavia, possono condividere un modello comune di personalità.

Il volume illustra le linee guida per la stesura di un report psicodiagnostico, passo finale del processo di valutazione effettuato attraverso l’utilizzo di test psicologici. È descritta la logica con cui sono scelti gli strumenti di valutazione e si mostra come i risultati, a volte contrastanti, si possono integrare per formulare un profilo coerente del soggetto, descritto attraverso le diverse aree di funzionamento. Obiettivo principale degli autori è fornire indicazioni per riuscire a descrivere nel report conclusioni che sostengano i clienti e gli invianti nel risolvere problemi e nel prendere decisioni nell’ambito sia clinico sia forense. Il modello di funzionamento proposto, che consente la descrizione del soggetto non facendo riferimento a una teoria di personalità specifica ma per aree di funzionamento accettate dalla letteratura specialistica internazionale, lo rende fruibile da clinici di impostazione teorica differente che, tuttavia, possono condividere un modello comune di personalità.